FRANCESCA DI IESO

 

Nata a Salerno, Francesca è laureata in Lettere e Filosofia con indirizzo storico contemporaneo presso l'Università Federico II di Napoli.
E' danzatrice e percussionista, ha fondato e attualmente dirige, insieme ad Armando Illario, l'Associazione culturale CantoAntico Movimenti.
Accanto alla professione artistica e all'impegno di produzione culturale, Francesca è insegnante specializzata in didattica multilevel.

Formazione artistica
Da bambina pratica a livello agonistico ginnastica ritmica e artistica.
Dall'età di 20 anni riscopre il valore delle origini contadine della propria famiglia e si dedica alla ricerca sul campo delle danze rituali e sociali dell'area campana e successivamente del Sud Italia in generale.
Dal 1998 al 2008 studia con Sabina Todaro danza mediorientale creativa, hilal dance e didattica della danza.
Dal 2000 al 2012 si dedica all'Hilal Dance, danza egiziana contemporanea, formandosi nel gruppo professionale con l'artista Suraya Hilal.
In questo arco di tempo sperimenta brevi contatti con altre discipline per approfondire, attraverso un'analisi comparata, la comprensione dell'Hilal Bodywork  e dell'Hilal dance training: workshops di danza afro, tai chi, pilates, espressione teatrale.
Dal 2007 è parte della Iskandar Dance Company con la quale si è esibita in molti teatri europei, e continua la sua formazione sotto la direzione dell'artista Alessandro Bascioni.

Parallelamente alla danza si dedica ai tamburi a cornice del Sud Italia.
Dopo l'iniziale fase di ricerca sul campo ha studiato le tecniche esecutive tradizionali con Raffaele Inserra, Fabio Tricomi, Davide Conte e Danilo Gatto, e le tecniche moderne con Antonio Pani e Arnaldo Vacca.
Nel panorama femminile in Italia è considerata pioniera del tamburo moderno: reinventa lo strumento fondendo elementi ritmici tradizionali e contemporanei. La sua ricerca sul suono e la potenza del groove ne fanno una interprete di grande impatto scenico. Dal 2000 si esibisce in Italia e all'estero con il suo gruppo CantoAntico.

Produzioni artistiche e culturali
Nel 2000 fonda a Milano l'Associazione Roghalida, poi divenuta CantoAntico Movimenti, della quale è tuttora co-direttore artistico e coordinatore della didattica.
L'Associazione CantoAntico Movimenti si occupa di ricerca e produzione artistica sulle musiche di tradizione orale e sulle danze rituali del Sud Italia e del Mediterraneo.
Attiva nella divulgazione e nella produzione culturale, l'Associazione ha curato la direzione artistica di molti eventi di rilievo sul territorio milanese quali: “Sud Sud Festival” (Cascina Monluè, sette edizioni dal 2003 al 2009), “Movimenti Festival” (Carroponte, tre edizioni dal 2010 al 2012); Rassegna musicale “Suoni dalla terra e dal mare” (Scighera, tre edizioni tra il 2010 e il 2012). Attualmente sta lavorando alla ricerca e produzione sulla tradizione di canti devozionali di Sammarzano (“Le voci nei cortili” e un documentario sul cantore Biagio De Prisco) e co-produce la nuova ricerca artistica Southbeat.

SOUTHBEAT: dalla tradizione alla ricerca espressiva
Il progetto sulle danze del Sud Italia di Francesca Di Ieso si è sviluppato nell’arco degli ultimi quindici anni di intensa attività didattica e concertistica: partendo dall’idea della semplice divulgazione dei canoni di espressione tradizionali, per accogliere poi i temi della ricerca e dei processi di  ri-funzionalizzazione del ballo e della musica popolari.

Del modello "sano" della società rurale coglie e attualizza l'aspetto culturalmente più progredito: l'alto valore della musica e della danza tradizionali che diventano oggi elementi fondanti di nuove forme di produzione culturale e aggregazione metropolitana.

Parallelamente all'impegno nella divulgazione Francesca prosegue la sua ricerca artistica sulle danze e la musica di tradizione orale del Sud Italia: avvia un percorso di analisi comparata con altre danze tradizionali osservate in contesti rituali in Marocco, Tunisia, Grecia.  Utilizzando metodi di analisi del movimento ispirati alla Hilal dance e analisi delle strutture coreutico-musicali e ritmiche mediate dalla moderna etnocoreologia, individua elementi comuni alle danze rituali e sociali del bacino del Meditterraneo, il core da cui sviluppare una espressione teatrale e contemporanea delle danze tradizionali.
Teorizza il South Beat: un modus di vivere la pulsazione ritmica e il danzare che nasce dalla terra e dalla naturalezza del movimento.

 

CORSO 2018-2019

 

Danza nuda - Laboratorio di ricerca coreografica Southbeat 

DOMENICA 10.30-13.00 

domenica 14 ottobre

domenica 11 novembre

domenica 16 dicembre 

 

 

Via Vallazze 105, Milano (MM2 Lambrate)
Tel.: 02.87.06.33.26, Cell.: 342.01.75.218
Sito sviluppato da Boken con il sistema BokenWEB, per info su quello che Boken può offrirti, scrivici a info@bokenize.net