danza del ventre

 

La Danza Orientale (Danza del Ventre) è universalmente femminile.

Sebbene provenga da una cultura apparentemente lontana da quella occidentale, la Danza Orientale o Mediorientale (preferiamo chiamarla così, "Danza del ventre" è alquanto riduttivo) è nata come danza spontanea dei popoli, celebrativa; parla di sentimenti che non hanno confini geografici, né temporali. La musica Mediorientale, con le note alternatamente nostalgiche e gioiose prodotte dai suoi tipici strumenti musicali, i suoi mezzi toni che evocano profumate atmosfere, con il suono forte e presente delle percussioni, interpreta a tratti tutte le variazioni e le modulazioni delle emozioni e degli stati d'animo dell'essere umano. Quindi è molto vicina al sentire universale.

E' una sorpresa per molti scoprire che la Danza Orientale non nasce per essere uno spettacolo seduttivo, bensì come una danza delle donne per le donne che si ricollega ad antichi culti religiosi legati alla madre terra che propiziavano e celebravano la fertilità nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia. Si narra che essa venisse danzata in cerchio intorno alla partoriente dalle altre donne che, in questo modo, partecipavano simbolicamente alla messa alla luce del nascituro, o ancora che fosse utilizzata durante le festività agricole per propiziare un buon raccolto.
La sua natura veniva associata dunque ad una femminilità-fertilità e non vissuta esclusivamente come sensualità. 

A Spazio Aries con Sabrina Albano e Chiara Aysel viene studiata rispettando la tradizione dei numerosi paesi d'origine, con interesse agli stili musicali provenienti dalle diverse regioni del Medioriente e alla storia, al vasto folklore dei popoli di quelle regioni. Senza tralasciare il nuovo, la sperimentazione e la contaminazione, che ne rendono ancora più interessante lo studio. Gli accessori moderni, di ispirazione statunitense o asiatica, arricchiscono il lavoro creando nuove geometrie e disegni cromatici nello spazio.

Non viene richiesto nulla se non il sorriso a chi decide di abbracciare questo nuovo sentiero di scoperta. Un cammino dolce, fluttuante e vibrante allo stesso tempo, alla scoperta del centro del corpo, dove il femminile celato vuole brillare. Una nuova consapevolezza interna, ma anche esterna: la consapevolezza del proprio esserci nello spazio, lo spazio mentale, lo spazio del corpo. Un senso di armonia circonda chi danza: armonia con il mondo circostante. Tutto ciò che ci circonda è da sempre pregno di ritmo e ciclicità. Sulle onde della musica, questo ritmo diviene senso di completezza, di gioia e pace.

La creatività personale è libera di vagare, di creare forme originali che rispecchiano il proprio io in sintonia con il mondo circostante, la natura, le emozioni e i sentimenti. Un volo leggero che porta significati densi di sé e degli altri.

La Danza Orientale è adatta a persone di tutte le età: esalta le movenze e non richiede eccessivi sforzi fisici o una lunga preparazione a livello tecnico per esprimere tutto il suo fascino.

A livello fisico, rende flessibile la spina dorsale, tonifica i muscoli di spalle, pancia e gambe, scioglie le articolazioni, ossigena i tessuti ossei, aiuta la respirazione, lavora sulla stabilità, sull'equilibrio e porta attenzione alla tonicità della zona pelvica, della zona perineale, così sensibile ai cambiamenti, così importante.

A livello mentale aiuta ad acquisire una notevole capacità di comprensione che può aiutare a individuare e probabilmente rimuovere i blocchi energetici legati alla vita emotiva e affettiva.

Con i suoi movimenti rotondi, aggraziati e gioiosi coinvolge tutto il corpo e risveglia un’energia, favorendo il crearsi di un equilibrio tra corpo, mente e anima, che aiuta a riscoprirsi e a volersi bene.

PERCORSO DANZA IN FASCIA MARTEDì ORE 10.30


Il momento del puerperio è un periodo molto delicato nella vita di una donna. Neomamma o mamma già esperta, deve comunque instaurare un rapporto con un nuovo essere umano, con le sue specificità e particolarità, un piccolo cucciolo d'uomo che ha nella mamma il suo unico riferimento e protezione.

La fascia (o marsupio ergonomico) è l'unico supporto che permette un contatto vero tra mamma e bebè, che lascia la mamma libera di muoversi e fa sentire il bebè protetto dall'abbraccio avvolgente che mamma e fascia gli donano.

Il progetto del percorso di danza in fascia nasce dall'esperienza dell'insegnante, Chiara Aysel, danzatrice e mamma da qualche mese, che ha danzato fino al giorno prima di partorire e che ha ripreso subito dopo, portando il suo Tommaso dal grembo alla fascia.
La mamma si prende un'ora di tempo per rilassarsi e sciogliere le tensioni, senza dover affidare il suo piccolo a cure altrui, e il bambino si ritrova cullato da dolci note, dal respiro e dal battito del cuore della mamma e gode con lei di questi momenti di danza.
I movimenti, prevalentemente rotondi, dolci ed aggraziati, favoriscono il relax del bambino e aiutano la mamma a recuperare la forma fisica dopo il parto in modo delicato e senza forzature con piccoli esercizi mirati, nascosti nella danza.
E' una danza d'amore, un momento per stare con il piccolo e fare qualcosa di bello per entrambi.

Clicca su questo link e vedi la danza d'amore di Chiara e Tommaso in occasione dello spettacolo Solstizio Urbano nel giugno 2015.


Un po' di video...

CLICCA QUI e vedi il video dello stile classico con improvvisazione della coreografia presentata dalle allieve di Sabrina in occasione dello spettacolo di fine anno 2016 "Solstizio urbano"

CLICCA QUI  vedi il video dello stile moderno della coreografia presentata dalle allieve Chiara Aysel in occasione dello spettacolo di fine anno 2017 "Quadrivium"

CLICCA QUI e vedi il video Danza Orientale in occasione dello spettacolo "Quelli di Aries" di fine anno 2013-2014 con le allieve di Chiara e Sabrina!

 

CLICCA QUI  e vedi il video delle insegnanti di Danza Orientale Chiara Aysel e Sabrina Albano in occasione dello spettacolo "Solstizio Urbano" di fine anno 2014-2015!

 

CORSI DA SETTEMBRE 2018

lunedì

ore 18.30 - 19.30 (liv. intermedio 1) con Sabrina 

giovedì 

ore 18.30-19.30 (liv. base) con Sabrina e Chiara

ore 19.30-20.30 (liv. intermedio 3) con Sabrina e Chiara

ore 20.30-21.30 (liv. avanzato) con Sabrina e Chiara

INSEGNANTI

Chiara Aysel

Sabrina Albano

 

     

 

Via Vallazze 105, Milano (MM2 Lambrate)
Tel.: 02.87.06.33.26, Cell.: 342.01.75.218
Sito sviluppato da Boken con il sistema BokenWEB, per info su quello che Boken può offrirti, scrivici a info@bokenize.net